Sugli oli di paraffina

Gli oli di paraffina sono prodotti petroliferi. Questi oli vengono utilizzati in una varietà di industrie che vanno dalla produzione alimentare ai prodotti farmaceutici, cosmetici e ingegneristici. Il paraffina liquida, noto anche come “paraffina bianca” o “olio minerale”, è trasparente, inodore, incolore, impermeabile e è costituito da “idrocarburi saturi ottenuti da petrolio”, afferma Billy Bourke, professore di medicina a University College Dublin. L’olio di paraffina viene utilizzato anche nelle industrie farmaceutiche, cosmetiche e alimentari.

Storia

L’olio di paraffina, o paraffina, è comunemente chiamato cherosene negli Stati Uniti, ed è utilizzato principalmente per il carburante. Nel 1859, Edwin Drake ha forato il primo olio di produzione a Titusville, in Pennsylvania. Nel 1870, John Rockefeller entrò nell’attività di raffinazione del petrolio quando formava Standard Oil. Rockefeller ha voluto produrre kerosene per l’illuminazione e il riscaldamento. Il petrolio è cresciuto in paesi dell’America centrale e del Sud e del Medio Oriente dal 1908 al 1959.

Proprietà fisiche e chimiche

La paraffina si scioglie fra 116 e 149 gradi Fahrenheit. Non è solubile in acqua, pertanto è necessario utilizzare una sostanza chimica come etere, benzene o alcuni esteri per rimuovere la paraffina dalle superfici, afferma il CCBOL Group. La paraffina si trova solitamente in una forma di cera solida. Di solito è di colore bianco e non contiene alcun sapore o odore.

usi

La paraffina è utilizzata per fare candele, formare i formaggi duri, come un idrorepellente per i concimi, per preparare esemplari, per sigillare vasi e lattine, come cera di scivolamento su tavole da surf, sci e snowboards, carburante, lubrificante e sugli alimenti per farli apparire lucidi . Quasi tutti usano paraffina ogni giorno in qualche modo. La cera di paraffina, forma solida dell’olio, viene utilizzata in molti saloni per il trattamento delle mani e dei piedi. La paraffina conserva il calore più a lungo della maggior parte dei materiali, quindi immersione delle mani e dei piedi nella cera, non solo idrata lo strato esterno della pelle, ma anche un trattamento termico profondo alle articolazioni e ai muscoli. L’olio di paraffina è usato in lozioni e creme per il corpo come emolliente, che aiuta a sigillare l’umidità nella pelle. La cera di paraffina è utilizzata nei pastelli e come addensante nelle palline di vernice. L’olio di paraffina viene spesso somministrato ai bambini come lassativo. È dolce sul corpo perché non si rompe all’interno del bambino, né è associato a crampi addominali, diarrea, flatulenza o disturbi dell’elettrolito, come molti lassativi, secondo un articolo pubblicato negli Archivi della malattia in età infantile.

Protezione, manipolazione e stoccaggio

L’olio di paraffina va immagazzinato in un contenitore ben chiuso e conservato in un locale asciutto e ben ventilato. È molto importante conservare il contenitore di olio di paraffina da qualsiasi sostanza infiammabile o da qualsiasi fonte di calore o di accensione. Residui nocivi possono rimanere nel contenitore dopo aver rimosso l’olio di paraffina. Secondo la scheda di sicurezza dei materiali da J.T. Baker, è importante disporre correttamente il contenitore vuoto dopo l’uso dell’olio.

Avvertenze

L’olio di paraffina è dannoso se ingerito o inalato. Può causare irritazione alla pelle, agli occhi e alle vie respiratorie. Secondo la scheda di sicurezza dei materiali, l’inalazione di nebbie o vapori di olio di paraffina può causare la polmonite di aspirazione. L’ingestione dell’olio di paraffina può causare nausea, diarrea o vomito. Lasciare l’olio di paraffina sulla pelle per lunghi periodi di tempo può portare alla dermatite e le persone con una condizione di pelle preesistente hanno un rischio maggiore per l’irritazione cutanea.