Succo di sedano e neurite

La neurite, chiamata anche neuropatia, è il termine usato per danneggiare i nervi. Può essere causata da un infortunio o da una malattia sistemica, come il diabete o l’alta pressione sanguigna. La neurite può causare una sensazione di formicolio o bruciore, perdita di sensazione, debolezza, paralisi o una combinazione di questi sintomi. Il succo di sedano è incluso in alcuni rimedi di medicina alternativa per questa condizione. Parlare con il medico per un adeguato piano di diagnosi e trattamento prima di provare qualsiasi rimedio per la neurite.

Significato

Devi identificare la causa della neurite per curarla correttamente. Ad esempio, se è causato da diabete o da alta pressione sanguigna è necessario trattare il problema sottostante. Il medico può raccomandare corticosteroidi o interventi chirurgici se la neurite è causata da un nervo entrappolato. Potrebbe anche prescrivere farmaci antidolorifici o antidepressivi. A volte non è necessario alcun trattamento e la neurite si risolverà da sola. Il succo di sedano è utilizzato nei rimedi della medicina tradizionale per due cause fondamentali della neurite – pressione alta e diabete.

Succo di sedano e alta pressione sanguigna

Il sedano ha un vantaggio teorico se la neurite è causata dall’alta pressione sanguigna perché contiene sostanze come le sostanze chimiche vegetali 3-n-butil ftalide e apigenina che aiutano a diminuire la pressione sanguigna. L’apigenina è un vasodilatatore, il che significa dilatare i vasi sanguigni. Tuttavia, il 3-n-butil ftalide è ritenuto essere l’ingrediente chiave di sedano di abbassamento della pressione sanguigna. Oltre a dilatare i vasi sanguigni, riduce i livelli di ormoni dello stress nel tuo sangue, secondo la pubblicazione Reader’s Digest, “Mangiare a battere la pressione sanguigna”, da Robyn Webb e Jamy D. Ard. La spremitura di quattro gambi di sedano fornisce una dose terapeutica di queste sostanze chimiche vegetali. Consultare un medico prima di utilizzare questo rimedio alla medicina tradizionale e avere la supervisione medica se si utilizza il sedano come una terapia per ipertensione perché è necessario ulteriori ricerche per determinare se il succo di sedano è efficace per questo uso.

La connessione al diabete

Neuropatia, o neurite, è una complicazione comune nel diabete. Il sedano è utilizzato anche nella medicina tradizionale cinese nella terapia dietetica per il trattamento del diabete. Il diabete è caratterizzato in TCM come condizione che ha in parte l’eccesso di calore interno. Il sedano è nell’elenco degli alimenti TCM che hanno un effetto di raffreddamento sul corpo, secondo una revisione scientifica del mese di agosto 2001 pubblicata in “Diabetes Spectrum”. Se si utilizza TCM per il trattamento del diabete, assicurarsi di farlo sotto la supervisione di una salute La cura professionale che controlla i livelli di glucosio nel sangue, raccomanda l’autore di revisione Maggie B. Covington. Questo perché, sebbene TCM possa contribuire a ottimizzare la capacità del corpo di funzionare normalmente, non offre una cura per il diabete e più ricerca sull’efficacia e la sicurezza dei rimedi del diabete di TCM è necessaria, osserva Covington.

Uso

Il succo di sedano è spesso abbinato a altri succhi in trattamenti di medicina alternativa per la neurite. Ad esempio, il succo di sedano, carota e succo di prezzemolo è una combinazione consigliata, secondo “Medicina alternativa”, da Larry Trivieri e John W. Anderson. Mentre è possibile utilizzare questo trattamento a casa, è necessario farlo sotto la supervisione di un professionista qualificato di medicina alternativa perché la terapia su succhi è probabile essere solo una componente della terapia, noti gli autori. Ad esempio, il praticante potrebbe anche raccomandare modifiche dietetiche come aumentare l’assunzione di liquidi, consumare cibi interi invece di alimenti trasformati e evitare cibi stimolanti come la caffeina e lo zucchero raffinato.

Il succo di sedano non provoca generalmente effetti collaterali, anche se può avere un effetto diuretico. Tuttavia il sedano può interagire con alcuni farmaci. Prendendolo con alcuni antibiotici come la doxiciclina e alcuni farmaci antiinfiammatori come ibuprofene possono aumentare la sensibilità della vostra pelle alla luce del sole. L’uso di sedano con fondaparinux può aumentare il rischio di sanguinamento e brividi. Usarlo con la leotiroxina può ridurre l’efficacia di questo farmaco. Il sedano è controindicato anche se ha un disturbo renale perché può scatenare l’infiammazione.

considerazioni