Può un neonato mangiare le cheerios di dado di miele?

La maggior parte dei genitori sanno che non dovrebbero mai dare il miele ai loro bambini, in quanto il miele può causare un pericoloso tipo di avvelenamento alimentare conosciuto come botulismo infantile. Gli spuntini aromatizzati con il miele, come il Miele di Miele Della Verdura Generale, potrebbero sembrare meno minacciosi di un cucchiaio di miele crudo, ma anche i snack trasformati rappresentano un pericolo che molti genitori non si rendono conto. I neonati non dovrebbero mangiare Honey Nut Cheerios, consiglia il Dipartimento della salute e dell’ambiente del Colorado.

Miele e botulismo infantile

Il miele talvolta contiene spore botulismo. Anche se queste spore non influenzano i bambini o gli adulti, possono gravemente danneggiare i bambini piccoli. Dopo che un neonato ingerisce il miele, le spore botulistiche iniziano a riprodursi all’interno del suo sistema digestivo, creando una tossina che colpisce i muscoli, spiega la Clinica Mayo: quando la tossina si diffonde in tutto il corpo, può causare paralisi flaccide e ostacolare le funzioni autonome. Ciò significa che indebolisce i muscoli del bambino, eventualmente rallentando o fermando le azioni involontarie del corpo, come la respirazione. Poiché la tossina influenza tutti i muscoli del bambino, il bambino ha difficoltà a mangiare perché può solo succhiare debolmente e non riesce a inghiottire efficacemente. La tossina ostacola la digestione e l’escrezione, portando alla stitichezza severa. Infine, perché la tossina ostacola il respiro del bambino, può portare ad un arresto respiratorio e perfino alla morte.

Età e Botulismo infantile

Il miele mette in pericolo i neonati perché i loro sistemi immunitari non possono ancora proteggerli dalle spore botulistiche altrimenti innocue, osserva il Dipartimento di Salute del Salone di Salt Lake. Inoltre, la piccola dimensione di un bambino significa che anche una minima quantità di tossine potrebbe avere un effetto potente. Una volta che il bambino cresce e si sviluppa ulteriormente, i ceppi del botulismo trovato nel miele non costituiscono più una minaccia. La Clinica di Mayo dice che potete dare i prodotti del miele al vostro bambino dopo che gira 1 anno di età.

Miele lavorato in spuntini

Sebbene il miele grezzo rappresenta il pericolo più grande, anche gli snack aromatizzati con miele possono contenere botulismo, ha trovato uno studio pubblicato nel 2002 nel diario “Farmacoterapia”. Il Dipartimento della sanità pubblica del Colorado avvisa in modo specifico di non dare a Honey Nut Cheerios infanti e neonati meno di 1 anni. Alcune persone sbagliano supporre che la cottura o la trasformazione del miele uccide tutti i potenziali germi. Purtroppo, anche negli snack preparati e cotti, il miele “non può essere pastorizzato e quindi può ancora contenere spore botulismo”, spiega il dipartimento.

Se il tuo bambino ha mangiato Cheerios di miele dado

Se hai già alimentato il Miele Nut Cheerios al tuo neonato, non fai panico: il miele causa ogni anno meno di 20 casi di botulismo infantile, riferisce il Dipartimento Salute del Salone di Salt Lake. Tuttavia, è necessario osservare attentamente il proprio bambino per eventuali segni di botulismo. Nonostante la rarità del botulismo, pone pericoli gravi. Guardi da comportamenti insoliti come la letargia, la mancanza di risposta e il piangendo debole. Inoltre, tenere d’occhio i segni fisici, come le palpebre cadenti, le drooling insolitamente eccessive, gli arti floppy, la sofferenza debole e soprattutto la stitichezza. Se nota qualche segno di botulismo infantile, chiamare immediatamente un medico e spiegare la situazione.