I pazienti con lupus hanno generalmente bassa vitamina D e potassio?

Molti pazienti con condizioni croniche come il lupus possono lottare con il mantenimento di livelli adeguati di vitamina nei loro corpi a causa di malattie e farmaci. La vitamina D e il potassio sono due che possono essere fortemente colpiti. La vitamina D è stata collegata in numerosi studi al lupus e ad altre malattie autoimmuni e si è anche dimostrato che il mantenimento di livelli ottimali di vitamina D può aiutare a prevenire malattie come il lupus. Se hai lupus, il tuo livello di potassio è qualcosa che dovrebbe essere monitorato perché molti dei farmaci e le complicazioni associate a lupus possono causare livelli elevati e bassi di potassio.

Secondo l’Istituto nazionale di artrite e delle malattie muscoloscheletriche e della pelle, il lupus è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario del tuo corpo si rivolge essenzialmente a cellule e tessuti all’interno del tuo corpo. La forma più comune o lupus, lupus eritematoso sistemico, colpisce molte aree del corpo, incluse articolazioni, pelle, reni, cuore, polmoni e il cervello. Il lupus è più comune nelle donne e attualmente non esiste alcuna cura per la malattia. Il trattamento per il lupus è stato progettato per controllare i sintomi, ridurre la diffusione delle malattie e ridurre i danni agli organi. I farmaci, come i corticosteroidi, sono usati per ridurre l’infiammazione.

La vitamina D è un nutriente solubile in grasso che viene fatto naturalmente dal corpo attraverso l’esposizione cutanea ai raggi ultravioletti B dal sole. Può anche essere trovato in latte fortificato e pesce oleoso come il salmone. Viene misurato nel sangue come 25 idrossivitamina D, e secondo l’Istituto di medicina, la gamma normale è di 30-80 nanogrammi per millilitro. La vitamina D è stata collegata al lupus in molti studi negli ultimi anni, come uno studio del marzo 2011 pubblicato nel Journal of Rheumatology scandinavo che ha riportato una relazione tra la carenza di vitamina D e la malattia. Un altro studio sulla diagnosi precoce del lupus pubblicato nel novembre 2010 nelle recensioni di Autoimmunity suggerisce che il trattamento con supplementazione di vitamina D nelle prime fasi della malattia è utile.

Il potassio è un minerale ed è importante per la funzione cellulare. È anche un elettrolita e lavora per condurre elettricità nel corpo. Come paziente con lupus, si possono assumere farmaci che possono causare cambiamenti nei livelli di potassio. I farmaci antinfiammatori non steroidei, noti come FANS, sono usati per trattare l’infiammazione e possono causare un aumento dei livelli di potassio. La ciclosporina, a volte utilizzata per sopprimere il sistema immunitario, può anche aumentare i livelli di potassio. D’altra parte, farmaci come i corticosteroidi, che vengono usati per trattare il lupus, possono causare una diminuzione dei livelli di potassio. Se stai assumendo uno di questi farmaci, è importante discutere i livelli di potassio con il medico.

Come con tutte le vitamine e l’integratore di vitamina, è importante che parli con il medico di possibili carenze vitaminiche che possono causare il tuo lupus o farmaci. Il medico potrà monitorare i livelli ematici di vitamina D e di potassio e sarà in grado di determinare se necessita di un’ulteriore integrazione. Sarà in grado di creare un piano di trattamento più adatto a voi, alla tua malattia e alla tua attuale lista di farmaci.

Lupus

Vitamina D

Potassio

considerazioni