Digiuna digiuna il metabolismo?

Perdere peso richiede di mangiare meno calorie di quanto non bruciate, quindi sembra logico che non mangiare calorie porterebbe alla perdita più rapida. Il digiuno, tuttavia, non accelera il tuo metabolismo e può effettivamente combattere rallentando i processi metabolici per compromettere la tua capacità di abbassare libbre. Un deficit moderato di calorie è un modo più sano e sostenibile per perdere peso. Potenzia il tuo metabolismo mangiando una dieta sana e completa, spostando più forza e addestramento alla forza per costruire il muscolo.

Quando limiti severamente le calorie, il tuo corpo sente questa carenza di carburante e rallenta il suo funzionamento per risparmiare energia. Invece di aumentare il tuo metabolismo, si può verificare una soppressione del vostro metabolismo di riposo uguale al 20 per cento. Il tuo metabolismo riposo è basato sull’energia che il tuo corpo usa per alimentare funzioni di base, come pompare sangue e respirazione. Queste attività non si fermano, il tuo corpo diventa più efficiente e brucia meno calorie per farli di quanto non sarebbe stato alimentato adeguatamente ;, Questo è uno dei motivi che i diete e i digiuni a basso contenuto calorico spesso non portano i risultati Ci aspettiamo. Il tuo corpo sta combattendo ciò che percepisce come la fame, rallentando il tasso di bruciatura delle calorie.

Il digiuno diminuisce la RMR o il tasso metabolico riposo, in quanto potrebbe avere un effetto negativo sulla composizione del corpo. Il tuo corpo può interpretare il tuo digiuno come fame dalla carestia. Di conseguenza, inizia a utilizzare il muscolo magro per l’energia e tiene su grasso per sostenerti durante questa fame percepita. Il muscolo richiede più energia, o calorie, per mantenere rispetto al grasso. Quando perdete il muscolo, il tuo metabolismo rallenta e così fa la perdita di peso. Se rimani in su un digiuno abbastanza a lungo, il tuo corpo può anche iniziare ad usare più di un semplice bicipite per il carburante. Meno di 800 calorie al giorno per un lungo periodo di tempo possono causare danni al funzionamento del muscolo cardiaco, avverte l’Istituto Nazionale per il Diabete, i disturbi del digestivo e del rene. Il tuo cuore può essere ridotto di dimensioni, che poi porta ad un impulso rallentato, ritmi erratici, pressione sanguigna pericolosamente bassa e eventuale insufficienza cardiaca.

Il digiuno che comporta passare giorni alla fine con solo acqua o succhi di frutta può essere deleteria al metabolismo e alla salute. Ma il digiuno intermittente, che prevede pause attentamente programmate nel mangiare, può aiutare con la perdita di peso. Le opzioni per questo tipo di digiuno potrebbero essere veloci da 14 a 16 ore giornaliere, digiunare per 24 ore una o due volte alla settimana oppure digiunare in giorni alternativi. Gran parte di questo tempo di digiuno si verifica durante il sonno. I sostenitori sostengono che dare il vostro tempo di estensione del corpo tra i pasti lo incoraggia ad utilizzare i tuoi depositi di grasso per l’energia. La ricerca non è conclusiva sui vantaggi del digiuno intermittente, né ha determinato che un modello di breve e controllato digiuno sia migliore di un altro. Una revisione del 2013 del digiuno intermittente condotto dai ricercatori brasiliani e pubblicata nella rivista Revista da Associacao Medica Brasileira ha scoperto che la strategia può ridurre l’infiammazione, abbassare la quantità di lipidi o grassi nel sangue e aiutare con un programma di perdita di peso . Studi sugli animali hanno dimostrato che il digiuno intermittente può avere un effetto positivo sui livelli di zucchero nel sangue e sulla capacità di metabolizzare il grasso, particolarmente insidioso grasso viscerale, che siede nel ventre e aumenta il rischio di malattie croniche. Come il digiuno intermittente non influisce sui tassi metabolici umani, tuttavia, non è chiaro, e sono necessarie ulteriori ricerche.

I veloci, sia a lungo che ininterrotti, possono suonare in teoria, ma in pratica la fame spesso ottiene meglio di te. Quando si rompe un fast, è improbabile che sia con bastoncini di carote e un petto di pollo semplice – ma con qualcosa di simile a pizza o cookie. Potrai riconquistare il peso che hai lavorato duramente per perdere e rischiare di tornare a vecchie abitudini alimentari malsane che ti hanno fatto aumentare di peso in primo luogo.

Invece di digiunare per perdere peso velocemente, accettare un processo più lento di perdita di peso e di stimolazione del metabolismo che mantiene il peso fuori per il lungo termine. Utilizza un calcolatore online per determinare quante calorie necessarie per supportare quotidianamente il tuo peso corrente e quindi sottrarre 500 a 1.000 calorie per stimare l’importo da consumare per perdere da 1 a 2 chili alla settimana. Non consumare regolarmente meno di 1.200 calorie come una donna o 1.800 come un uomo, oppure potresti rischiare carenze nutrizionali, perdita muscolare e rallentamento metabolico simili agli effetti del digiuno. Aumenta la tua attività fisica in modo da poter tranquillamente tagliare queste calorie dalla tua dieta. Per aumentare veramente il tuo metabolismo durante il processo di perdita di peso, fai forza alla formazione di una parte regolare della routine di allenamento. Ciò porta allo sviluppo di muscoli magri, che hanno un effetto diretto sul numero di calorie bruciate ogni giorno. Fai un minimo di due allenamenti totali alla settimana che affrontano tutti i principali gruppi muscolari. Utilizzare pesi che si sentono pesanti dall’ultima coppia di sforzi in almeno un set di otto a 12 ripetizioni. Aumenta il tuo peso e il numero di set per sentirti più forti.

Quale digiuno fa al metabolismo

Il digiuno porta alla perdita dei muscoli

Il digiuno e il metabolismo

Un veloce è difficile da sostenere

Perdita di peso efficace