Differenza tra i brufoli e le bolle di febbre

I brufoli e le vesciche della febbre sono sgradevoli, scomode e universalmente indesiderate. Tuttavia, anche se potrebbero apparire simili e condividere alcune caratteristiche comuni, esse sono significativamente diverse l’una dall’altra. Poiché la confusione di uno per l’altro potrebbe provocare un trattamento improprio, si dovrebbe familiarizzare con queste differenze.

Blister da febbre

Secondo la Biblioteca Nazionale di Medicina e l’Istituto Nazionale di Salute, le vesciche della febbre sono piccole, rosse, piaghe piene di liquidi. Di solito si verificano al di fuori della bocca, ovunque dal naso al mento. Le vesciche della febbre sono abbastanza prevalenti tra la popolazione generale perché sono un sintomo del virus tipo 1 herpes simplex (HSV-1), un’infezione altamente contagiosa e così diffusa che il NLM stima “la maggior parte delle persone negli Stati Uniti sono infettate da HSV -1 all’età di 20. ”

Fasi della febbre Blister

Dentalgentlecare.com identifica cinque fasi di epidemia per le vesciche della febbre. Inizia con una sensazione di formicolio sotto la pelle. Saranno visualizzati i prossimi blister con liquido. Dopo la rottura, le vesciche lasciano dietro le piaghe superficiali e piante molto contagiose e forse dolorose. Una volta che il liquido è stato drenato, una crosta si svilupperà sopra il dolore. Quella crosta sarà infine sostituita da una serie di scabbie, ciascuna più piccola di quella precedente, finché non sono finalmente uscite, lasciando dietro la pelle curata. L’intero processo dura circa due settimane.

brufoli

Medicalnewstoday.com definisce i brufoli come “piccole lesioni o infiammazioni della pelle”. I brufoli sono il risultato di un normale processo biologico in corso. Quando i pori diventano intasati, l’olio che normalmente scende sulla superficie della pelle diventa bloccato. Se gli esseri del batterio crescono, si svilupperà una macchia cutanea non infiammata, un microcomedone. Se il microcomedo rimane bloccato, la parete dei pori si rottura e si formerà un funghi. Come le vesciche della febbre, i brufoli si trovano frequentemente sul viso, anche se i breakouts possono verificarsi anche in altri luoghi, come il petto e la schiena.

Differenze importanti

La differenza principale tra le vesciche febbre e i brufoli è che uno è un sintomo di infezione, mentre l’altro non lo è. Inoltre, anche se le vesciche della febbre sono dolorose, contagiose e incurabili, seguono un prevedibile percorso di epidemia e di risoluzione. I brufoli, d’altra parte, sono generalmente indolori, non comunicabili e tendono a dissipare mentre si lascia dietro gli anni dell’adolescenza. Non seguono tuttavia un periodo di tempo prevedibile per risolvere. In altre parole, un brufolo rimarrà sulla pelle fino a quando il contenuto del poro non è riuscito a raggiungere la superficie, per quanto lungo. Inoltre, mentre le vesciche della febbre di solito non lasciano dietro le cicatrici, gravi epidemie e / o un trattamento improprio dei brufoli possono provocare pori allargati e cicatrici della pelle.

trattamenti

Anche se HSV-1 non può essere curato, ci sono alcuni farmaci antivirali over-the-counter e prescrizione che possono facilitare il disagio di un focolaio di vesciche. Per i brufoli, il miglior trattamento è la prevenzione, con una corretta alimentazione e un buon regime di cura della pelle progettato per il tuo tipo di pelle. Ci sono anche diversi prodotti over-the-counter disponibili per trattare sblocchi occasionali. Per domande o preoccupazioni, consultare sempre il proprio fornitore di servizi sanitari.