Consumo di ostriche crude e dolori addominali

Le ostriche sono una prelibata prelibatezza, e mentre si mangiano cucinati, vengono spesso mangiati crudi. Se hai un mal di stomaco da qualche ora a qualche giorno dopo aver mangiato le ostriche crude, potrebbe essere necessario un trattamento medico. Il dolore allo stomaco può essere il risultato di un’allergia o di avvelenamento alimentare. In molti casi, il dolore andrà via da solo, ma si può ancora voler vedere un medico solo nel caso.

La causa più comune di avvelenamento alimentare nelle ostriche è il batterio vibrio. I più comuni in questo genere sono il vibrio vulnificus e il vibrio parahaemolyticus, entrambi i quali possono causare dolori allo stomaco. Poiché entrambi questi batteri sopravvivono bene in acque calde e nelle zone costiere – aree dove spesso esistono grandi operazioni di allevamento di ostriche – i produttori di ostriche devono prestare particolare attenzione a possibili infezioni che possono verificarsi anche in condizioni sanitarie. I centri per la prevenzione e la prevenzione delle malattie stimate 4.500 casi di infezioni da parahaemolyticus a vibrio all’anno e 900 casi di infezioni da vibrio vulnificus tra gli anni 1988 e 2006.

Se si dispone di un’allergia ostrica, è probabile che si dispone di un’allergia al mollusco, il che significa che altre bivalvi, come le cozze e le vongole, nonché i cefalopodi – polpi e calamari – potrebbero essere pericolosi da mangiare. Un’allergia alle ostriche può causare dolori allo stomaco, forse facendo pensare di avere avvelenamento alimentare. Se si verificano regolarmente dolori allo stomaco dopo aver mangiato i molluschi, consultare un medico per vedere se si dispone di un’allergia alimentare.

Anche se tutto ciò che sperimentate è dolori allo stomaco, è consigliabile rivolgersi al medico per essere sicuro. Tuttavia, in molti casi, si svilupperà anche altri sintomi. Con l’allergia alimentare, si può anche provare problemi di respirazione, così come vertigini o gonfiori in bocca, labbra e gola. Nei casi di infezione batterica vibri, probabilmente si verificano diarrea, vomito, febbre, brividi, mal di testa e eventualmente abbassamento della pressione sanguigna. I sintomi di un’infezione da vibrio parahaemolyticus possono verificarsi entro 24 ore e durano fino a tre giorni dopo l’infezione.

Le condizioni di crescita delle ostriche e del prodotto finito sono soggette a rigidi regolamenti, che possono contribuire a rendere le ostriche crude più sicure da mangiare. Non mangiare le ostriche crude se hai una malattia epatica o un sistema immunitario indebolito, poiché l’esposizione al vibrio vulnificus può essere pericolosa per la vita. Le probabilità di una grave infezione del vibrio parahaemolyticus sono anche aumentate per coloro che hanno sistemi immunitari indeboliti. Anche le ostriche crude non sono raccomandate per le donne in gravidanza. Nonostante la diffusa convinzione nella loro efficacia, l’alcol e la salsa calda, condimenti popolari per le ostriche crude, non uccideranno alcun batterio mortale o dannoso. Le acque più fredde sono meno ospitali ai batteri vibrio, anche se l’infezione è ancora possibile.

Vibrio Bacteria

Reazione allergica

I sintomi associati

Maggiori informazioni su ostriche crude