Circa la carenza di magnesio e la vertigine

Il magnesio è un minerale essenziale abbondante nel corpo che è vitale per una buona salute. Il magnesio è richiesto dai muscoli scheletrici, dai reni e dal cuore per un corretto funzionamento. Circa il 50% del magnesio all’interno del corpo umano si trova nell’osso. Inoltre, solo 1 per cento si trova nel sangue, mentre il resto è trovato nelle cellule del tessuto e degli organi. I dati del 1999-2000 National Health and Nutrition Examination Survey suggeriscono che molti adulti negli Stati Uniti non riescono a ottenere le quantità raccomandate di magnesio nelle loro diete. Una carenza di magnesio provoca una serie di sintomi tra cui vertigini – una perdita di equilibrio e sensazione di vertigini.

Il magnesio è coinvolto in più di 300 reazioni biochimiche nel corpo. Aiuta a mantenere la contrazione muscolare normale e il rilassamento, la funzione nervosa, un ritmo cardiaco fisso, un sistema immunitario sano e forti ossa. Aiuta nella produzione e nel trasporto di energia, produzione di proteine ​​e reazioni enzimatiche. Il magnesio regola i livelli di zucchero nel sangue, favorisce la pressione sanguigna normale ed è di particolare interesse per la prevenzione di disturbi cronici quali ipertensione, malattie cardiovascolari e diabete. Quando si ingerisce il magnesio, viene assorbito dai piccoli intestini: l’eccesso viene escreto attraverso i reni attraverso l’urina.

Il Consiglio di Food and Nutrition presso l’Istituto di Medicina ha stabilito l’assunzione media giornaliera di magnesio sufficiente a soddisfare i requisiti nutrizionali di quasi tutti gli individui sani. I bambini dai 1 ai 3 richiedono 80 mg, mentre quelli da 4 a 8 hanno bisogno di 130 mg ei bambini di età compresa tra 9 e 13 richiedono 240 mg di magnesio al giorno. I ragazzi adolescenti dai 14 ai 18 anni hanno bisogno di 410 mg, mentre le ragazze adolescenti richiedono 360 mg di magnesio ogni giorno. Gli uomini dai 19 ai 30 anni necessitano di 400 mg, con un aumento di 420 mg di magnesio al giorno dopo l’età di 31 anni. Le donne di età compresa tra 19 e 30 richiedono 310 mg, con un aumento di 320 mg di magnesio al giorno dopo l’età di 31 anni. I requisiti del magnesio sono più alti durante la gravidanza, ma non l’allattamento.

Anche se la maggioranza degli americani non ottiene le quantità raccomandate di magnesio, una vera deficienza è considerata rara. Tuttavia, c’è preoccupazione che molti adulti non dispongono di adeguate riserve di magnesio nel loro corpo. L’ipomagnesemia è caratterizzata da livelli anormalmente bassi di magnesio nel sangue. Una carenza di magnesio è in genere causata da iniezioni inadeguate associate all’alcoolismo o ad una dieta povera, traumi legati alla chirurgia o alle ustioni, perdite insolitamente elevate come con la diarrea cronica, il vomito, la sudorazione o la eccessiva minzione o malassorbimento, l’uso di farmaci, tra cui diuretici, antibiotici e Anti-neoplastici, calcio ad alto sangue e iperaldosteronismo. Il medico dovrebbe controllare i tuoi magazzini e richiedere l’integrazione.

I sintomi relativi a una carenza di magnesio hanno tre categorie: primi, moderati e gravi. Inizialmente, si può verificare apatia, stanchezza, anoressia, confusione, insonnia, irritabilità, torsione muscolare e scarsa memoria. Poiché la carenza si peggiora, si può verificare una ridotta capacità di apprendimento, cambiamenti cardiovascolari e un battito cardiaco veloce. Se lasciato non trattato, una carenza di magnesio provocherà delirio, intorpidimento, formicolio, depressione, allucinazioni, movimenti degli occhi anormali, convulsioni e vertigini.

Vertigo è la sensazione di debolezza, vertigini o perdita di equilibrio. Può peggiorare quando si siede, può essere abbastanza grave da causare nausea e vomito. Il magnesio è un minerale necessario per il bilanciamento dell’elettrolito all’interno del tuo corpo. Se manca una quantità adeguata di magnesio, il tuo cervello non può ricevere messaggi dai tuoi nervi sensoriali come dovrebbe. Inoltre, il cervello può interpretare i messaggi dall’orecchio interno che si sente il movimento e la gravità, anche quando non c’è affatto movimento. Ciò causerà una vertigine e una perdita di equilibrio.

È importante diagnosticare e trattare innanzitutto la causa di ipomagnesemia. Il trattamento dipende dal tipo e dalla causa della carenza. Tipicamente, il trattamento comprende la reidratazione attraverso una vena, farmaci per alleviare la gravità dei sintomi e una dieta ricca di magnesio. Ortaggi quali verdure a foglie scure e avocado, frutti come banane e albicocche secche, noci, mandorle, noci e anacardi, legumi come i piselli secchi e i fagioli, i prodotti di soia ei cereali integrali, compresi il riso e il miglio, sono buone fonti di magnesio alimentare. Consumare una dieta equilibrata con alimenti da ciascuno dei gruppi alimentari vi assicurerà di soddisfare le vostre esigenze quotidiane di magnesio e di prevenire una carenza dietetica.

Funzione

Raccomandazioni giornaliere consigliate

ipomagnesiemia

Sintomi

Vertigine

Trattamento