Aspartame e parkinson

La malattia di Parkinson è un comune disturbo del sistema nervoso centrale che interessa principalmente la popolazione anziana. Si ritiene che la malattia di Parkinson sia causata da una mancanza di dopamina, che è un neurotrasmettitore chimico responsabile del controllo del movimento muscolare. Quando i livelli di dopamina sono ridotti, i terminali nervosi non possono inviare correttamente messaggi di movimento e la funzionalità muscolare è compromessa. La comunità scientifica studia regolarmente vari ingredienti per alimenti e bevande per determinare se ha un effetto sulla malattia di Parkinson e studi iniziali suggeriscono che l’aspartame artificiale non ha poco effetto a questo disordine del sistema nervoso.

aspartame

L’aspartame è un dolcificante comune trovato in bevande e cibi a basso contenuto calorico ed è costituito da tre composti primari: fenilalanina, metanolo e acido aspartico. Questo dolcificante artificiale non si presenta naturalmente, quindi deve essere prodotto o sintetizzato. Come il tuo corpo digerisce questa sostanza, è completamente suddiviso nelle sue tre parti costituenti primarie. Bernadene Magnuson, Ph.D. Afferma in un rapporto pubblicato dalla American Dietetic Association Evidence Analysis Library che il metanolo composto viene convertito in formaldeide. Se il vostro corpo non richiede formaldehide supplementare, viene rapidamente convertito in acido formico.

Effetti sulla malattia di Parkinson

A partire dal 2011 non esisteva alcuna ricerca scientifica che suggeriva che l’aspartame ha un effetto positivo o negativo sulla malattia di Parkinson. I sostenitori anti-aspartame sostengono che questo dolcificante artificiale può avere un effetto negativo sulla perdita di memoria o può inibire l’assorbimento dei farmaci contro la malattia di Parkinson. L’Aspartame Information Centre cita una dichiarazione fatta dalla National Parkinson Foundation Inc. dicendo che l’aspartame non ha dimostrato di bloccare l’assorbimento dei farmaci. L’Aspartame Information Center afferma inoltre che l’Associazione Alzheimer non ha trovato alcun legame tra la perdita di memoria e l’aspartame.

Effetti collaterali di aspartame

Alcuni degli effetti collaterali riportati di aspartame includono mal di testa, reazioni allergiche e un aumento dei sintomi della depressione. Può anche innescare crisi epilettiche. Mentre gli studi hanno dimostrato che questo composto può causare questi effetti indesiderati, altri studi hanno trovato prove inconcludenti che l’aspartame causa tutti gli effetti collaterali. A causa della mancanza di prove relative a specifici effetti collaterali, discutere la sicurezza dell’aspartame con il medico.

Conclusione

Se si desidera evitare l’aspartame, ma non si desidera consumare zuccheri da tavola standard, si consiglia di dolcificare le bevande con il miele naturale o il nettare di agave. Il miele è noto come proprietà antiossidanti e antimicrobiche, mentre il nettare agave ha un indice glicemico inferiore rispetto al miele e è più dolce dello zucchero da tavola.