Allergia al carboidrato

La maggior parte delle allergie alimentari sono legate alle proteine ​​che si trovano in cibi specifici, come il glutine, il siero di latte o la caseina. Recenti studi riportati da ABC News affermano che alcune allergie non comuni, come un’allergia alla carne, hanno scoperto che la reazione è stata a determinati carboidrati trovati negli alimenti, e non proteine. La reazione allergica è un’ipersensibilità ai carboidrati specifici e non può essere correlata ai carboidrati in generale. Le allergie alimentari sono comunemente confuse come intolleranza alimentare e devono essere determinate dal medico. L’allergia alimentare è un malfunzionamento del sistema immunitario, mentre l’intolleranza alimentare è l’incapacità del tuo intestino di creare gli enzimi appropriati per abbattere determinate proteine ​​e zuccheri. Se sospetti che sei allergico ai carboidrati, parli con il tuo medico.

Una reazione allergica ai carboidrati si verifica perché il sistema immunitario erronea il carboidrato come sostanza pericolosa. Anche se il carboidrato può essere innocuo, il tuo corpo reagisce allo stesso modo a un’infezione virale o batterica. Il sistema immunitario crea alcune proteine ​​chiamate anticorpi IgE, brevi per immunoglobuline E, secondo l’American Academy of Allergy, Asma e Immunologia. Queste proteine ​​sono progettate per riconoscere il carboidrato quando entra nel corpo e per combatterlo. Il rilascio di anticorpi IgE provoca cellule mastiche nel corpo per produrre istamina, una delle sostanze chimiche primarie che portano a sintomi di allergia alimentare.

Identificare e confermare un carboidrato è il primo passo per la prevenzione e il trattamento della condizione. Se il medico sospetta di essere allergico a determinati carboidrati, può raccomandare test di allergia per determinare quali tipi di carboidrati causano una reazione allergica. Il vostro allergologo può scegliere di utilizzare un test cutaneo o sanguigno. MayoClinic.com spiega che entrambi i test aiutano a determinare se il tuo corpo crea anticorpi IgE quando il carboidrato viene introdotto nel tuo corpo. Se i test restituiscono positivi, il medico avrà una diagnosi con un’alergia di carboidrati.

I sintomi da un’alergia di carboidrati sono simili a una allergia alimentare generale. Sistemi comuni di allergia alimentare si sviluppano nel sistema digestivo, nella pelle e nel tratto respiratorio. I sintomi possono variare da lievi a gravi e si svilupperanno entro la prima ora dopo aver ingerito il carboidrato. Puoi sviluppare dolori allo stomaco, crampi, diarrea, vomito, nausea e stomaco sconvolto in pochi minuti di mangiare un carboidrato a cui sei allergico. La pelle può diventare infiammata, pruriginosa e rossa intorno alla bocca o altrove sul corpo. L’orticaria e l’eczema sono due comuni reazioni cutanee che si sviluppano da una allergia alimentare. Il sistema respiratorio può diventare teso. L’infiammazione nei seni, nei polmoni e nella gola può portare a congestione nasale, mancanza di respiro, respiro affannoso, tosse, dolore toracico e gocciolamento postnasale.

Secondo ABC News, l’unica sola allergia al carboidrato che è stata identificata è con i carboidrati trovati nelle carni. La reazione allergica è considerata molto rara e causa sintomi ritardati, mentre altre allergie proteiche causano sintomi relativamente immediati. Un’intolleranza al carboidrato causerà solo sintomi digestivi, mentre un’autentica allergia al carboidrato causerà sintomi che interessano più dell’intestino. Le allergie di carboidrati possono causare shock anafilattico e devono essere valutati dal medico. Smettere di mangiare qualsiasi cibo che sospetti di essere allergico fino a che non sia visibile da un medico.

Reazione allergica

Identificazione

Sintomi di allergia alimentare

considerazioni